Alba Giordana

Entità positive e negative

 

 

SCUOLA FUTURISTICA DI ALBA E L'ARCANGELO MICHELE

ENTITA’ POSITIVE E NEGATIVE .

Gabriella domanda: quando una persona si toglie la vita come viene aiutata? E quando succede, ha al fianco qualcuno che lo spinge a farlo non umano? Grazie!

Alba e Michele rispondono: certamente, viene aiutata subito ma dobbiamo parlare di persone con l’anima. Purtroppo,come gia’ vi ho detto, non tutti possiedono l'anima.

Rossella domanda: chi si suicida non ha anima?

Alba e Michele rispondono: e si, certamente, le persone in molti casi vengono indotte al suicidio. Il più delle volte i suicidi appartengono a persone senza anima ma anche con l’anima . La disperazione è comunque di tutti.

Letizia domanda: Alba, noi, ora che facciamo la scuola, abbiamo più sensibilità verso gli altri cioè il dono di capire lo stato d’animo delle persone?

Alba e Michele rispondono: voi avete la fortuna di essere liberati dalle varie catene esistenti che è una grazia immensa guardando oltre l’orizzonte . Scuola cominciata il 23 giugno 2015. Siete pronte a volare in alto con i veri angeli?

Claudio domanda: come si sente che sono i veri angeli, da cosa lo si percepisce?

Alba e Michele rispondono: entriamo nei cuori.

Fra spirito e realtà

FRA SPIRITO E REALTÁ.

Il fumo, con le sue sostanze tossiche, avvolge i nostri sensi a livello sottile, e crea un velo maculato di sporco, che penetra nei corpi sottili offuscando la nostra radianza personale. L’aura, non proteggerà a lungo l’invasione di onde oscure che si attaccheranno al corpo e lo porteranno al degrado fisico. Naturalmente ci sono sempre le eccezioni: persone che non si ammaleranno mai fisicamente.

I morti fumano ancora!  un giorno Michele mi disse - ero ancora in fasce, riguardo al sapere -  Ma dai! come fanno se non hanno più il corpo . Si tesorino! Il corpo fisico, purtroppo, ancora muore, ma ci sono altri corpi, che stanno vicino all’anima, che diventano il primo corpo e sente tutte le necessità del corpo fisico. Ma non ci credo dissi io scandalizzata.

CHE COSA É L’AKASCIA?

 

 

 

 

CHE COSA É L’AKASCIA?

L’Akascia è la biblioteca cosmica, un grande cervello che immagazzina tutti i dati che accadono sul pianeta terra. Era stato creato per non perdere i dati dei terrestri, creati in laboratorio e, la storia della natura tenuta sotto controllo.

Un tempo, relativo, diciamo di 6.000 anni terrestri, le fazioni dei rettilians si fecero guerra e, con la loro energia atomica terribile, che oggi ben conosciamo anche qua sulla terra, ruppero una sfera acquosa che proteggeva la terra dai dannosi raggi cosmici; sulla terra ci furono alluvioni per decine di anni e questo cervello akasico andò distrutto.

Il firmamento, da 6.000 anni, non esiste più e neppure le vere memorie terrestri. Ricostruirono,poi, un’altra biblioteca cosmica Akasica per chiamarla come gli orientali ma dentro viene registrata ogni cosa fatta e costruita mentalmente, dunque, una memoria più nuova e potente, pericolosissima per i terrestri ed extraterrestri che combattono per il possesso della terra e delle persone.

Perché?

Sacro e profano

 

SACRO E PROFANO.

Alba e Michele commentano: la Bibbia che piaccia o no l’ha portata fuori dalla chiesa un testimone di Geova. Il primo nel 1800 , anno più anno meno, un certo Russel. Ma ad oggi ci sono 240 versioni bibliche. Per quanto riguarda i vangeli, nuovo testamento fu Costantino nel 380 d.c. a redarli con scritti lasciati qua e la ma soprattutto con gli scritti lasciati da Apollonio di Tyana, il vero Gesù che fu il nostro Michele. Nei tempi ci furono 16 dei crocifissi fra i quali una donna, Inanna. Costantino prese il volto disegnato e scolpito di Apollonio e la crocifissione di Prometeo e inventò il Gesù crocifisso e figlio di Dio. La chiesa ben conosce tutto ciò e il Papa Leone x disse "questa favola del Cristo ci ha reso molto frutto"!!! Ecco perché vi insegno a diffidare di chi dice di ricevere messaggi da santi ed entità che parlano di crocifissione.

Manuela commenta: quando però ho discusso con un testimone di Geova del sogno di Ezechiele o della quarantena di Mosè non siamo arrivati a nessun punto di incontro , eppure mi sono cari questi testimoni perché si prendono pesci in faccia da tutti, eppure sembrano uniti e desiderosi di fare del bene. Però debbo dire che da quel momento sono venuti a trovarmi sempre più raramente ed ora saranno un paio di anni che non li vedo. Spero di non averli scandalizzati perché sennò mi reputerei un empio.

Alba e Michele commentano: beh, loro sono convinti, non credono nell’anima ne in altre cose spirituali e il loro castigo è nel non godere della grazia di poter parlare con i loro cari dopo la morte.In lezioni precedenti avevo spiegato che Geova Yaweh diceva che l’anima era nel sangue. Ma poi ormai tutte le energie sono cambiate e bisogna comunque rifare un passo indietro al tempo che era una cosa normale tenere rapporti con gli extraterrestri. Tutti gli Dei erano in realtà extraterrestri.

Pagine